Torna alla Home Page
 
  Lavorazione della Pietra Arenaria
Pietra Arenaria della Laga
Foto Album
lo Scalpellino
 

Scarapellino, da scarapello, era di solito un abile capomastro elevatosi all'arte dell'intagliare pietre per architravi, mensole, stipiti, rosoni e caminetti.
Nel comune di Crognaleto Ŕ tuttora vivissimo questo mestiere tradizionale che si perde nella profonditÓ dei secoli.
Si lavora la pietra serena, dal colore languidamente e vÝvÝdamente azzurro, rinvenuta per i lungofiumi di montagna.
 Scelta con somma cura, viene poi letta come uno spartito musicale dallo scalpellino, che ne interpreta la natura, il verso, la venatura,, il carattere.
Sotto i colpi dei martello, le lobature, le movenze decorative, sbocciano con la docilitÓ delle gemme, dalla pietra; e la limpidezza dello sbalzo suscita ombratura e morbidezza da pastello.
E'commovente guardare come si ammansisce e vive la pietra serena sotto lo scalpello di questo abilissimo artigiano di Frattoli, un paese che nelle caratteristiche vie interne reca nelle finestre i segni antichissimi della civiltÓ montanara.

(tratto dal Calendario sui Mestieri prodotto dalla ComunitÓ Montana del Gran Sasso)  il testo Ŕ di Luciano Ricci.

scarica Adobe Acrobat scarica QuickTime scarica macromedia Flash Player