Sito Ufficiale - Comunità Montana Gran Sasso

martedì 26 settembre 2017


I Comuni


Sei in : Home -> Servizi Sociali -> Promozione e Sostegno dell'Affidamento Familiare

PROMOZIONE E SOSTEGNO DELL’AFFIDAMENTO FAMILIARE
La Comunità Montana del Gran Sasso, Ente d’Ambito Sociale n. 6 “GRAN SASSO”, intende partecipare alla realizzazione del Programma regionale di promozione e sostegno dell’affidamento familiare – Piano Sociale regionale 2002/2004 – anno 2005. Premesso che gli obiettivi indicati dalla Regione Abruzzo sono:

  • I Implementare la diffusione della cultura dell’affidamento familiare
  • Promuovere uno sviluppo omogeneo dell’affidamento familiare su tutto il territorio regionale e qualificare l’intervento, sostenendo lo sviluppo di reti locali
  • Assicurare un monitoraggio e coordinamento delle esperienze realizzate

A) campagna promozionale dell’affidamento familiare e formazione delle famiglie:

  • Conferenza stampa
  • campagna promozionale sulla televisione locale “Teleponte”
  • spedizione di opuscolo e lettera informativa sull’affidamento familiare, corredata del calendario dei successivi incontri con la cittadinanza, a tutte le famiglie residenti, ai comuni, alle scuole, al servizio sociale professionale ASL e alle associazioni del territorio
  • incontri informativi in tutti i comuni dell’ambito, con diffusione di materiale informativo e raccolta di adesioni delle famiglie interessate all’accoglienza dei minori in difficoltà.

L’ambito intende avvalersi, per le suddette azioni, di altre competenze professionali del territorio ed in particolare di addetti stampa per la campagna promozionale e di uno psicologo ed un educatore professionale per gli incontri informativi e per l’attivazione del centro di ascolto delle famiglie affidatarie.

B) Costituzione dell’équipe di ambito per l’affidamento famigliare, composta da un assistente sociale, uno psicologo, un sociologo e un educatore professionale, coincidente con il servizio sociale professionale dell’EAS, con i seguenti compiti:

  • sostegno educativo e psicologico della famiglia affidataria e del minore affidato
  • sostegno educativo e psicologico della famiglia di origine;
  • facilitazione dei rapporti con la famiglia di provenienza ai fini del rientro del minore nella stessa;
  • attivazione, presso l’ufficio di Servizio Sociale dell’Ente, di un centro di ascolto, con relativi corsi di formazione, per la preparazione, il sostegno e la guida delle famiglie resesi disponibili all’affidamento.
  • controllo e verifica periodica dell’intero progetto.

Tale composizione consentirà l’integrazione al meglio di tale intervento con quelli già previsti nell’ambito del Piano di Zona dei Servizi Sociali per l’Ambito n.6 (Servizio di Sostegno alle Famiglie e Servizio di Sostegno Psicosociale Integrato per i Minori).

C) Sostegno ed aiuto economico alla famiglia affidataria. I contributi saranno erogati alle famiglie affidatarie in base alle disposizioni contenute negli artt. 8 e 10 della L.R. 14.02.1989, n. 15.


Responsabile:
Dr.ssa Luana D’Antonio
Tel. 0861/699267


Portale sviluppato da
digitecno