Torna alla Home Page
 
  la Vendemmia  

Gesto di amorevolezza, fuori dal tempo, intenso e raccolto, nella vecchia cantina: si spilla il vino dell'uva d'oro, bionda e piena di luce per Fedele Romani, goltrauben, in Germania: il montonico.
Fra i pi¨ gloriosi vitigni italici, caratteristico dell'agro bisentino, il montonico, come uva da esportazione, fino alla seconda guerra mondiale super˛ la soglia dei ventimila quintali.
Con la guerra, la fillossera; e i vitigni scomparvero. l'Amimont, associazione amici dei montonico, in un'intensa opera di protezione e di valorÝzzazione, persegue la ripresa e la tipicizzazione dei prodotto.
Un bianco fra i pi¨ prestigiosi d'Abruzzo, che ha trovato estimatori nei mondo turistico alberghiero, che si coniuga con pesce, uova, formaggio; e, pi¨ peculiarmente, con lumache.
Come i fioracci del fuochi d'artificio, Ŕ un vino in tre tempi, in tre tonalitÓ gustative: apertura asprigna, corpo luminoso e rotondo; e, per retrogusto, una specie di che evoca vellutati sapori di primule.

(tratto dal Calendario sui Mestieri prodotto dalla ComunitÓ Montana del Gran Sasso)  il testo Ŕ di Luciano Ricci.

scarica Adobe Acrobat scarica QuickTime scarica macromedia Flash Player